Mag 3, 2012 by     No Comments    Posted under: Fine vita

 

 

 

Il flagello delle demenze

 

Già nel numero precedente abbiamo segnalato l’allarme del FMI per l’invecchiamento della popolazione mondiale e l’aumento delle demenze. Giungono ora i dati dell’OMS, secondo cui il costo delle cure per le demenze (600 miliardi di dollari) si sta avvicinando ai 900 miliardi, impegnati per il cancro. In Italia le stime parlano di un milione di casi, di cui 600 mila malati di Alzheimer. Eppure, né il governo né le forze politiche si occupano del problema. Polemico il gerontologo Roberto Bernabei: non si può risolvere tutto con le badanti, che sono arrivate a un milione e 200 mila.

Molti i giornali che tornano sugli scandali della Sanità in Lombardia. Ma Formigoni si dichiara estraneo.

Notizie vivaci dall’estero: suore liberal “commissariate” negli USA, mentre la Gran Bretagna consente di ricevere a casa via internet la pillola del giorno dopo e vieta l’obiezione di coscienza ai medici cui viene richiesto di operare per un cambio di sesso.

 

NOTIZIE DALL’ITALIA

 

Cure oncologiche [15 aprile] – In vista del prossimo Congresso mondiale di Oncologia il “Corriere della Sera” riferisce su uno studio secondo cui è possibile ridurre gli altissimi costi delle terapie contro il cancro senza minare la qualità delle cure.

 

Rischio clinico [16 aprile] – “Repubblica Affari e Finanza” scrive che il governo Monti sembra orientato a prevedere per legge la copertura del rischio clinico e l’assicurazione per i chirurghi. Questi protestano perché ogni anno in Italia vengono intentate 34.000 cause contro i medici e le assicurazioni rifiutano i contratti.

 

HIV [16 aprile] – “Il Giornale” scrive che in Lombardia si registra il record dei nuovi casi di HIV (2.000 l’anno), dovuto al fatto che i giovani non temono più la malattia, che considerano sconfitta.

 

Psichiatria [17 aprile] – “Sole 24 Ore Sanità” riferisce sul nuovo testo unificato sulla psichiatria all’esame della Commissione Affari Sociali della Camera (relatore il PDL Carlo Ciccioli). Il trattamento sanitario può diventare “necessario” e può essere prolungato. In dissenso il sottosegretario alla Salute Cardinale.

 

Suicidi [17 aprile] – Sul “Fatto Quotidiano” Marco Politi commenta positivamente la decisione del cardinale Ravasi di celebrare una messa per la poetessa Antonia Pozzi, morta suicida. Purtroppo è una eccezione, come dimostra la vicenda di Piergiorgio Welby, “suicida di seconda classe”.

 

Vivisezione [18 aprile] – Nel dibattito sulla sperimentazione sugli animali si inserisce Telethon: è irrinunciabile, perché l’uomo viene prima di tutto. Per saperne di più

 

Sanità Lombardia [20 aprile] – Ampia inchiesta de “L’Espresso” su Giuseppe Rotelli, il maggiore imprenditore della sanità privata in Lombardia. Sta comprando il San Raffaele ed è divenuto il primo azionista del “Corriere della Sera”. Il tutto con i soldi dei rimborsi pubblici per la sanità privata, che, con le riforme di Formigoni, è stata equiparata a quella pubblica. Anche “La Repubblica” si occupa del tema, rivelando che secondo i consiglieri regionali del PD nel triennio 2008-2010 il 53% del totale dei progetti speciali per la sanità (84 milioni su 176) sarebbe andato al San Raffaele e alla Maugeri. Smentiscono i consiglieri della maggioranza. Per saperne di più

 

Ricerca scientifica e fuga dei cervelli [18 aprile] – Il ministro per la coesione sociale Barca interviene su “L’Unità”. Il problema si può in parte risolvere mettendo in rete tramite le università italiane i nostri ricercatori trasferitisi all’estero. “Con il ministro Profumo presenteremo un progetto su questo tema entro maggio”. [20 aprile] – Filomena Gallo e Marco Cappato, rispettivamente Segretario e Tesoriere dell’Associazione Luca Coscioni, hanno criticato la grave decurtazione (-34%) dei fondi ai consorzi di ricerca scientifica ed hanno chiesto che il governo ripari al proprio errore per non aggravare il declino della ricerca italiana. Su “L’espresso” il senatore Ignazi o Marino esamina la situazione della “fuga dei cervelli” dall’Italia e critica il ministro Profumo per le sue scelte, che non privilegiano il merito ma distribuiscono i fondi a pioggia. Per saperne di più. [23 aprile] – Inchiesta di “Repubblica Affari e Finanza” sul ministero retto dal ministro Profumo e sui suoi progetti di riorganizzazione. Fra istruzione e ricerca gestisce 53 miliardi di euro, di cui il 90% per spese di personale. Articolo sul “Sole 24 Ore” sull’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova ed i suoi positivi risultati (121 importanti brevetti).

 

5 per mille [20 aprile] – “Il Mondo” fa il punto sui principali destinatari del 5 per mille e sul mondo del volontariato in Italia : crea il 3,5% della occupazione e raccoglie (secondo la indagine Eurispes) il massimo della fiducia fra le istituzioni del paese.

 

Aiuti alle famiglie [20 aprile] – Il ministro per l’Integrazione Riccardi ha varato un piano di finanziamenti (81 milioni di euro) per aiuti a bambini (asilo nido), disabili e anziani non autosufficienti. Il piano sarà gestito di intesa con le Regioni. Non è molto – dichiara Riccardi – ma è il primo passo verso una politica in favore delle famiglie.

 

Sanità Lazio [24 aprile] – Per il “Corriere della Sera” (cronaca di Roma) il Lazio ha la maglia nera per le liste di attesa nella sanità.

 

Demenze [24 aprile] – Inchiesta di “Repubblica” sulle varie forme di demenza nel mondo (dati di fonte OMS). Oggi riguardano 35,6 milioni di persone nel mondo (per il 60%, Alzheimer). Nel 2030 saranno il doppio. La spesa per curare queste malattie ha superato i 600 miliardi di dollari, avvicinandosi ai 900 impegnati per il cancro. Per saperne di più

 

Pagelle sanità [26 aprile] – “La Nazione” pubblica i dati salienti della indagine per il 2010 della agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali (AGENAS). Il rapporto dovrebbe servire a fini di trasparenza ma – osserva il quotidiano – finisce con il dare le “pagelle” a 1.500 ospedali italiani.

 

Anziani [26 aprile] – In relazione all’allarme del FMI, “Avvenire” intervista Roberto Bernabei, geriatra del Policlinico Gemelli, che sottolinea la carenza delle strutture pubbliche di sostegno. Non si può risolvere il problema solo con le badanti, che in Italia sono ormai un milione e 200 mila.

 

Cure palliative [26 aprile] – “Avvenire” riporta dichiarazioni del ministro Balduzzi secondo il quale le cure palliative sono “il fiore all’occhiello” della sanità italiana. Il quotidiano osserva però che la legge 38 è stata applicata solo in parte.

 

Esorcisti [26 aprile] – “Il Giornale” dedica un articolo agli italiani che per problemi di salute o di altro genere ricorrono agli esorcisti per scacciare “il male”. Sono oltre mezzo milione.

 

Cannabis terapeutica [27 aprile] – La Commissione sanità del Consiglio regionale della Toscana ha dato il semaforo verde a una proposta di legge regionale sull’uso terapeutico della marijuana. Il testo è passato a maggioranza, con il voto contrario di Pdl e Udc. Lo scopo dichiarato del provvedimento è di garantire ai cittadini residenti in Toscana l’accesso ai farmaci cannabinoidi per combattere il dolore, nelle cure palliative e anche in altri tipi di terapie. L’utilizzo avverrebbe comunque sotto stretto controllo ed esclusivamente dietro apposita prescrizione medica. Il 2 maggio il voto in aula. Per saperne di più

 

Prevenzione AIDS [27 aprile] – Il Segretario della Associazione Luca Coscioni, Filomena Gallo, denuncia il fatto che il Ministero della Salute non pone in essere nessuna campagna di prevenzione contro l’AIDS e addirittura omette indicazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità anche in occasione degli europei di calcio 2012. L’avvocato Gallo ricorda che il Ministero della Salute, in una recente circolare, vietava ai redattori della RAI di usare il termine “preservativo”. Sul tema intervengono “Il Messaggero” e diversi altri giornali, che riportano la protesa della Lega italiana per la lotta all’Aids. Per saperne di più

 

Tecnologie medicali [27 aprile] – Su “La Repubblica” un articolo di Carlo Castellano, manager genovese, che racconta l’esperienza della sua azienda che investe in R&S l’8% del suo fatturato ed ha, fra Italia ed estero, circa 1.000 dipendenti, quasi tutti ingegneri o tecnici. Castellano riferisce i dati di una inchiesta da cui risulta che l’Italia, in questo campo, ha una bilancia commerciale strutturalmente negativa (l’80% dei macchinari comprati dagli ospedali viene dall’estero). L’Italia deve investire di più in ricerca e tecnologie.

 

Alzheimer Lazio [27 aprile] – La Regione Lazio ha approvato una legge per assicurare maggiore assistenza ai malati di Alzheimer (50.000, in continua crescita). Riserva del vice presidente della Commissione Sanità, Laura Rodano. Per saperne di più

 

Costi Ministero Salute [30 aprile] – Il “Corriere della Sera” riferisce sul programma di tagli ai costi di gestione del Ministero, che a regime dovrebbe portare ad un risparmio di 750 milioni di euro. Per saperne di più

 

NOTIZIE DAL MONDO

 

Cambio sesso in Gran Bretagna [fonte: BioEdge, 17 aprile] – Il General Medical Council (GMC), corpo che accredita e regolamenta la pratica medica nel Regno Unito, sta proponendo delle modifiche che fanno discutere in merito alle proprie linee guida. Tra queste, quella proposta questa settimana recita che i medici non possono rifiutarsi di praticare interventi per il cambio di sesso. Protestano i medici della organizzazione “Christian Medical” perché l’obiezione di coscienza, prevista per l’aborto, non sarebbe ammessa per queste richieste. Il GMC spiega che si tratta di una procedura richiesta esclusivamente da un ristretto gruppo di pazienti. Sottrarsi equivarrebbe perciò a violare la legge sull’Uguaglianza del 201 0 (Equality Act). Per saperne di più

 

Suore liberal in USA [20 aprile] – Il Sant’Uffizio ha “commissariato” una associazione di 1.500 suore americane (la Leadership Conference of Women Religious) per le sue posizioni troppo poco ortodosse su omosessualità, aborto ed eutanasia. “Commissario”, per 5 anni, sarà l’arcivescovo di Seattle Sartain. La madre superiora, Simona Campbel, si dice “stunned” (sbalordita). Il “New York Times” difende “l’opera preziosa” e la “coraggiosa voce delle suore”.

 

Pillola a casa [22 aprile] – Un nuovo servizio permetterà alle donne inglesi di ricevere a casa la pillola del giorno dopo ordinandola via Internet (costo, 20 sterline). I critici sostengono che questo incentiverà le attività sessuali non protette delle minorenni (fonte: BioEdge)

 

Alzheimer, nuovo allarme dell’Oms [23 aprile]. “I casi cresceranno del 70% nel 2050”. Appello dell’Organizzazione della Sanità ai governi di tutto il mondo. Solo 8 Paesi su 194 hanno un piano nazionale per affrontare il fenomeno delle demenze e l’Italia (un milione di malati) non è fra questi. Servono programmi a lungo termine su risorse e assistenza.

 

Medici in Cina [29 aprile] – Oltre 17.000 atti di violenza (fra cui numerosi omicidi) contro i medici in Cina. Il fenomeno è legato soprattutto a due fatti: non ci sono norme per risarcire i malati vittime di errori clinici; i medici guadagnano così poco che sono indotti ad attuare interventi inutili e spesso dannosi per assicurarsi compensi maggiori (fonte: BioEdge).

 

Gestazione dopo morte cerebrale [29 aprile] – A Detroit una donna – di cui era stata dichiarata la morte cerebrale – ha partorito due gemelli. Per un mese la donna era stata tenuta in vita con un respiratore (fonte: BioEdge).

 

Belgio eutanasia [29 aprile] – Polemiche in Belgio per la dichiarazione di Jacinta De Moeck, presidente della Liberal Humamist Association, secondo cui le persone con demenza devono poter accedere alla eutanasia. La De Moeck, già senatrice, era stata fra gli autori della legge sulla eutanasia in vigore in Belgio (fonte: BioEdge).

 

Costi sanità USA [30 aprile] – Secondo l’on. “International Herald Tribune” i costi della sanità USA sono aumentati molto meno del previsto nel 2009 e 2010 (4% l’anno). Fra le cause, la crisi economica, che induce a ricorrere di meno alle terapie più costose.

 

Droga in Europa [30 aprile] – Inchiesta di “Le Monde” sull’aumento delle droghe in Europa (una nuova droga a settimana). Le nuove droghe chimiche sono la spia di una forte attività dei laboratori clandestini.

 

IN LIBRERIA

 

Daniele Menozzi. Chiesa e diritti umani. Il Mulino. Pagine 280. Euro 22

Sul “Corriere della Sera” Paolo Mieli dedica due pagine al tema affrontato nel libro di Menozzi. Ricorda i tentativi di rendere compatibili la fede cattolica con le teorie dei diritti umani affermatesi con le rivoluzioni americana e francese ma evidenzia soprattutto le fasi di chiusura al dialogo della Chiesa, da Pio VI nel 1791 fino a papa Ratzinger, il cui pontificato segna “un invasivo ritorno della Chiesa alle legge naturale a danno dei diritti umani”.

 

Newsletter quindicinale dell’Associazione Luca Coscioni

 

Puoi sostenere l’Associazione Coscioni anche destinandole il 5 x 1000 nella tua dichiarazione dei redditi (modello CUD, modello 730, modello Unico).

 

Per destinare il 5 per mille all’Associazione Coscioni è sufficiente apporre la propria firma nel riquadro “Sostegno del volontariato, delle associazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale, delle associazioni riconosciute” e riportare il codice fiscale dell’Associazione Coscioni: 97283890586

Got anything to say? Go ahead and leave a comment!

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Spot per l’ eutanasia

5xMille DONA ORA