Come autenticare il tuo testamento biologico

Ecco le quattro modalità:

1) Recarsi da un notaio che, a titolo gratuito o con una spesa esigua, potrà autenticare la sottoscrizione. L’Associazione Coscioni è in contatto con alcuni notai disponibili alla registrazione ad un prezzo simbolico: per avere informazioni consultare il sito o inviare una mail ad info@lucacoscioni.it .

2) Deposito presso uno dei registri dei testamenti biologici istituiti in alcuni comuni italiani (es. Roma X e XI municipio, Pisa, Genova etc. ); l’elenco aggiornato è reperibile sul sito www.lucacoscioni.it/mapparegistro

3) All’ufficio postale. In questo caso è opportuna la presenza, oltre che del fiduciario, di un testimone che sottoscriva la carta insieme all’interessato. Ciò rafforza sotto il profilo giuridico la certezza dell’identità del sottoscrittore e l’autenticità della sottoscrizione. Il documento deve poi essere piegato e, senza metterlo in busta, deve essere apposto sul retro del foglio l’indirizzo del sottoscrittore che provvederà ad inviarlo con raccomandata a/r a se stesso. Tale operazione conferirà data certa alla dichiarazione.

4) In Comune. Anche in questo caso si consiglia la presenza, oltre che del fiduciario, di un testimone che sottoscriva la carta insieme all’interessato e occorre andare in Comune muniti dell’originale della dichiarazione e della fotocopia e chiedere all’ufficiale comunale l’autentica della fotocopia.

Spot per l’ eutanasia

5xMille DONA ORA